ECONOMIA. Bankitalia: Pil in crescita. Consumatori: previsioni ottimistiche

"Le previsioni relative alla crescita del Pil diffuse oggi da Bankitalia sono a dir poco ottimistiche" – dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti Federconsumatori e Adusbef. La Banca d’Italia, infatti, nel Bollettino economico diffuso oggi ha rivisto al rialzo le stime sulla crescita italiana: il Pil italiano, secondo Palazzo Koch, crescerà dell’1% sia quest’anno che il prossimo, trainato dalle esportazioni. La stima di gennaio era per una crescita dello 0,3%. Una revisione, spiegano i tecnici di via Nazionale, "in larga parte riconducibile all’evoluzione più favorevole degli scambi internazionali rispetto a quanto allora ipotizzato". Per il 2011 tuttavia, "il maggior contributo della domanda estera verrebbe sostanzialmente compensato dall’effetto della manovra di correzione dei conti pubblici".

Di fatto, avverte Bankitalia, "nella seconda parte del 2010 l’esaurirsi delle misure di stimolo fiscale e nel 2011 gli effetti restrittivi del piano di risanamento dei conti pubblici disposto dal governo determinerebbero un rallentamento dell’attività produttiva rispetto al primo semestre di quest’anno".

"Secondo le nostre stime, infatti, il Prodotto Interno Lordo del nostro Paese, quest’anno, si attesterà ben sotto all’1%, restando piuttosto vicino allo zero" sostengono le Associazioni che aggiungono: "Tale prospettiva è confermata da tutti gli indicatori economici, che continuano a registrare i gravi effetti dovuti all’onda lunga di cassa integrazione e licenziamenti, la conseguente contrazione dei consumi sempre più accentuata, nonché la diminuzione degli investimenti per la ricerca e l’innovazione".

Comments are closed.