ECONOMIA. Bruxelles, dal 2011 meno titoli tossici e meno crack finanziari

Dal 2011 i cittadini europei possono dire addio ai prodotti finanziari tossici, ad investimenti sbagliati ed a crack finanziari improvvisi. E’ questo l’obiettivo del nuovo Sistema europeo di vigilanza finanziaria che oggi ha ottenuto l’ok del Parlamento Europeo. Il nuovo Sistema garantirà ai consumatori una maggiore protezione: gli attuali comitati consultivi si trasformano in vere autorità di vigilanza, con poteri di controllo effettivi.

Queste nuove autorità di vigilanza europee (saranno tre) potranno intervenire anche al posto di quelle nazionali: ad esempio per dirimere eventuali conflitti o per adottare temporanei divieti su alcuni prodotti finanziari. E queste autorità europee avranno il compito quotidiano di coordinare il sistema dei collegi delle autorità di vigilanza nazionali, creato per supervisionare le istituzioni finanziarie transnazionali.

Un Comitato europeo per il rischio sistemico (CERS) si occuperà, invece, di sorvegliare i mercati, e di comunicare rapidamente e in modo chiaro se ci sono rischi per l’economica europea. Il CERS dovrà sviluppare un insieme comune di indicatori quantitativi e qualitativi ("quadro operativo dei rischi") al fine di individuare e misurare un rischio sistemico, e dovrà predisporre un sistema basato su un codice cromatico corrispondente a situazioni con diversi livelli di rischio, da utilizzare quando emette le segnalazioni di rischio.

In futuro sia le AVE che il CERS potrebbero aumentare i propri poteri: ogni 3 anni la Commissione presenterà una valutazione delle nuove regole e si esprimerà sulla possibilità di integrare le autorità di supervisione con nuovi poteri. Il Parlamento Europeo avrà potere di veto sulle candidature a Presidente delle autorità europee e potrà dire la sua sullo sviluppo degli standard tecnici e sulle misure di applicazione delle nuove norme. Inoltre, il Presidente del CERS aggiornerà periodicamente il presidente e i vicepresidenti della commissione per gli affari economici e finanziari del PE sulle attività del CERS in incontri confidenziali.

Comments are closed.