ECONOMIA. Confcommercio: in vista campagna di rottamazione di auto ed elettrodomestici

Per ridurre l’impatto della crisi economica il Governo sta studiando un pacchetto di misure che comprenderebbe una campagna di rottamazione non solo per le automobili ma anche per gli elettrodomestici. È quanto riferisce sul sito internet Confcommercio che scrive: "E’ con un occhio rivolto anche all’efficienza energetica e alla riduzione delle emissioni che il Governo sta studiando un pacchetto di misure per ridurre l’impatto della crisi economica globale sulla struttura produttiva italiana. Una serie di interventi che potrebbe essere messa a punto già la prossima settimana e che dovrebbe comprendere anche un meccanismo di garanzia del credito per le aziende che venissero a trovarsi in difficoltà".

Secondo Confcommercio l’ipotesi allo studio "è quella di un meccanismo di rottamazione rivolto sia alle automobili che agli elettrodomestici. Un progetto – si legge sul sito internet – a cui lavorano in particolare al Ministero dello Sviluppo Economico e che si muove nel filone del programma di incentivi ‘Industria 2015’ puntando a combinare efficienza energetica e innovazione".

Dopo i primi due bandi del programma dedicati a efficienza energetica e mobilità sostenibile, a dicembre – informa Confcommercio – si chiude il bando per il Made in Italy (180 milioni di incentivi) e nel 2009 ce ne saranno per Beni culturali e turismo, Biotecnologie, Informatica e tlc, Aerospazio. Nel 2009 dovrebbero rendersi disponibili 6,5 miliardi del Fondo per le Aree Sottoutilizzate (Fas), a cui potrebbero aggiungersi altri 3,5 miliardi dei programmi regionali Poin. Le risorse disponibili per interventi di sostegno alle imprese nel 2009 sono quindi, scrive Confcommercio, tra i 9 e i 10 miliardi.

Comments are closed.