ECONOMIA. Crisi, la ricetta di Confesercenti: “Meno fisco, più credito, via gli sprechi”

Meno fisco, più credito, via gli sprechi: sono alcuni degli interventi che la Confesercenti si attende dal Governo, espressi dalla nuova presidenza nazionale che si è riunita oggi. Per il presidente Marco Venturi "non si deve tirare a campare. Il costo della recessione finora è stato salato per le pmi ed occorre quindi intervenire con maggiore decisione. Ci aspettiamo dal Governo interventi decisivi: meno fisco, più credito, piazza pulita degli sprechi. E senza perdere tempo". La richiesta è quella di ridimensionare gli studi di settore per i redditi sia del 2008 sia del 2009 e di "bloccare la tendenza alla restrizione del credito altrimenti c’è il rischio reale dell’usura, degli indebitamenti, delle chiusure".

La presidenza della Confesercenti ha eletto la nuova Giunta che è composta da Marco Venturi, Presidente Nazionale, Massimo Vivoli, Vice Presidente Vicario, da Giovanni Felice, Roberto Manzoni, Pier Giorgio Piccioli Vice Presidenti, da Giuseppe Capanna Direttore Generale e da Mauro Bussoni, Vice Direttore Generale.

Comments are closed.