ECONOMIA. Istat: Pil a meno 6% nel primo trimestre 2009

Continua il crollo del Pil: nel primo trimestre del 2009 il prodotto interno lordo è diminuito del 2,6% rispetto al trimestre precedente e del 6% nei confronti del primo trimestre del 2008. È quanto comunica oggi l’Istat, che rivede al ribasso le stime preliminari dello scorso 15 maggio, quando aveva rilevato una diminuzione del 2,4% in termini congiunturali e del 5,9% in termini tendenziali.

Seguendo l’andamento internazionale, nel primo trimestre 2009 il Pil è diminuito in termini congiunturali del 4% in Giappone, del 3,8% in Germania, dell’1,9% nel Regno Unito, dell’1,5% negli Stati Uniti, e dell’1,2% in Francia. In termini tendenziali, è diminuito del 9,1% in Giappone, del 6,9% in Germania, del 4,1% nel Regno Unito, del 3,2% in Francia e del 2,5% negli Stati Uniti. Nel complesso, il Pil dei paesi dell’area Euro è diminuito del 2,5% in termini congiunturali e del 4,8% in termini tendenziali.

Comments are closed.