ECONOMIA. Istat: “Pil in aumento (+2%)”

Nel 2006 il Pil è cresciuto del 2,0%. Lo comunica l’Istat che ha oggi pubblicato i dati della stima preliminare del PIL del IV trimestre 2006. In questo periodo il dato risulta aumentato dell’1,1 % rispetto al trimestre precedente e del 2,9 % rispetto al quarto trimestre del 2005. Il risultato congiunturale – spiega l’Istat – del PIL è la sintesi di un aumento del valore aggiunto dell’agricoltura, dell’industria e dei servizi. Il quarto trimestre del 2006 ha avuto tre giornate lavorative in meno rispetto al trimestre precedente e una giornata lavorativa in meno rispetto al quarto trimestre del 2005.

L’istituto rileva anche una serie di dati rispetto al resto del mondo: nel quarto trimestre il PIL è cresciuto in termini congiunturali dello 0,9 % negli Stati Uniti e dello 0,8 % nel Regno Unito. In termini tendenziali, il PIL è cresciuto del 3,4 % negli Stati Uniti e del 3,0 % nel Regno Unito.

Anche l’Eurostat ha oggi reso noti i dati relativi al Pil: si registra un +0,9% nel primo quadrimestre (rispetto al precedente) nell’Ue a 25. In riferimento all’interno anno 2006 l’incremento è stato del 2,7% per l’unione monetaria e del 2,9% nell’Ue a 25.

 

Comments are closed.