ECONOMIA. Istat rivede al rialzo previsione di crescita in Italia: più 0,3% Pil su base annua

L’Istat rivede al rialzo la crescita dell’economia italiana: nel primo trimestre del 2008 il prodotto interno lordo dell’Italia è aumentato dello 0,5% rispetto al trimestre precedente e dello 0,3% nei confronti del primo trimestre del 2007. Nella stima preliminare diffusa in precedenza, l’Istat aveva rilevato invece una crescita congiunturale dello 0,4% ed una crescita tendenziale dello 0,2%.

Nel complesso, afferma l’Istat nella nota relativa ai conti economici del primo trimestre 2008, i paesi dell’area euro sono cresciuti dello 0,8% in termini congiunturali e del 2,2% in termini tendenziali. In particolare, nel primo trimestre il Pil è cresciuto in termini congiunturali dell’1,5% in Germania, dello 0,8% in Giappone, dello 0,6% in Francia, dello 0,4% nel Regno Unito e dello 0,2% negli Stati Uniti. In termini tendenziali, il PIL è cresciuto del 2,6% in Germania, del 2,5% negli Stati Uniti e nel Regno Unito, del 2,2 in Francia e dell’1,1% in Giappone.

In termini congiunturali, dal lato della domanda le esportazioni sono aumentate dell’1,4%, i consumi finali nazionali sono aumentati dello 0,2%, mentre gli investimenti fissi lordi sono diminuiti dello 0,2%. Nell’ambito dei consumi finali, la spesa delle famiglie residenti è aumentata dello 0,1%. La diminuzione degli investimenti – rileva l’Istat – è stata determinata da una contrazione del 3,4% negli acquisti di mezzi di trasporto; gli investimenti in macchine, attrezzature e altri prodotti sono rimasti stazionari, mentre gli investimenti in costruzioni sono cresciuti dello 0,3%. In termini tendenziali, invece, le esportazioni sono aumentate dello 0,7% mentre le importazioni sono diminuite dell’1% ed è rimasta stazionaria la spesa delle famiglie sul territorio nazionale.

Comments are closed.