ECONOMIA. L’Europa sociale è pronta per la globalizzazione? La Commissione Ue presenta uno studio

Oggi la Commissione europea ha presentato un importante studio dal titolo "Is social Europe fit for globalisation?" ( L’Europa sociale è pronta per la globalizzazione?) che sarà discusso il 16 aprile 2008 a Bruxelles, nell’ambito di una conferenza di alto livello sul futuro del modello sociale europeo.

Nonostante l’opinione pubblica veda nella globalizzazione una minaccia per i posti di lavoro e per le imprese, dallo studio è risultato che nessuna prova empirica dimostra che la globalizzazione abbia causato un’erosione del dispositivo sociale. Dall’inizio degli anni ’90, infatti, la spesa pubblica per la protezione sociale nell’Ue è rimasta stabile, pari cioè al 27-28% del Pil. Nel tempo si sono ottenuti dei progressi per quanto riguarda la riduzione delle differenze di reddito tra donne e uomini, anche se nel 2005 il differenziale retributivo nell’Ue era ancora del 15%.

L’urgenza è quindi quella di modernizzare le politiche sociali, attraverso un’azione concertata dell’Ue e degli Stati membri, e di investire nelle risorse umane tenendo conto dell’invecchiamento demografico e delle nuove fonti di competizione.

LINK: Lo studio e il programma della conferenza

Comments are closed.