ECONOMIA. Ocse: gli stipendi italiani sono fra i più bassi d’Europa

La busta paga degli italiani è sempre più leggera. Lo stipendio medio netto annuale di un lavoratore italiano è pari a 19.861 dollari, uno fra i più bassi fra i paesi industrializzati, mentre il cuneo fiscale, cioè la differenza fra lo stipendio lordo e quello netto, è pari per un lavoratore single al 45.9%, in aumento dello 0.3% rispetto all’anno precedente: l’Italia in questo caso si piazza in sesta posizione preceduta da Belgio (55.5%), Ungheria (54.4%), Germania (52.2%), Francia (49.2%) e Austria (48.5%). È quanto si rileva dal Rapporto Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) sulla tassazione dei salari aggiornato al 2007.

Lo stipendio medio netto annuale, pari a 19.861 dollari, è al di sotto sia della media dell’Unione europea (pari a 26.434 dollari) si alla media dell’Ocse stesso stabilita a 24.660 dollari annui. L’Italia si piazza al ventitreesimo posto dietro Spagna e Grecia.

LINK: Ocse

Comments are closed.