ECONOMIA. Soldi Sette: crolla fiducia delle famiglie

Crolla la fiducia nella situazione economica delle famiglie: l’indice di Soldi Sette (che oscilla tra un minimo di 0, lo scenario più cupo in assoluto, a un massimo di 200, indice di sfrenata euforia) si è attestato, nella rilevazione di giugno, a quota 95,7. Una discesa in picchiata rispetto al 110,9 del marzo scorso. Lieve calo rilevato anche nei sottoindici degli investimenti in azioni (da 107,6 di marzo a 104,2) e in obbligazioni (da 112,2 di marzo a 106,6).

"Siamo di fronte a uno dei maggiori cali dopo i minimi toccati nel 2008" – commenta Vincenzo Somma, direttore di Soldi Sette – "l’unico indicatore che mostra una performance positiva è quello relativo alla fiducia nei confronti degli investimenti in immobili che sale da 104,5 di marzo a 108 di giugno. Non sorprende quindi la tentazione di investire sul mattone".

A tal proposito – continua Vincenzo Somma – "anche se i prezzi degli immobili hanno subito, mediamente, una forte frenata tornando ai livelli di alcuni anni fa, non ci sembra ancora il momento di investire in immobili. Per fare buoni affari occorre scegliere con oculatezza anche se, nel caso di un investimento così vario come la casa, è difficile generalizzare perché molto dipende dal prezzo".

Comments are closed.