ECONOMIA. Tassa sul settore finanziario, ecco la posizione della Commissione UE

In un contesto economico incerto, come quello che stiamo attraversando, è giusto che il settore finanziario dia un contributo alle finanze pubbliche. Lo pensa anche la Commissione Europea che oggi ha precisato la sua posizione in merito, proponendo un approccio duplice: a livello internazionale una tassa sulle transazioni finanziarie, a livello comunitario una tassa sulle attività finanziarie. La Commissione presenterà le sue idee al Consiglio europeo di fine ottobre e al vertice del G20 di novembre. Algirdas Šemeta, commissario per la Fiscalità e l’unione doganale, l’audit interno e la lotta antifrode, ha dichiarato: "Esistono buoni motivi per tassare il settore finanziario e modi possibili per farlo. Sono convinto che le idee proposte oggi dalla Commissione sono adatte a garantire il giusto contributo del settore finanziario alle sfide più urgenti che si pongono sia a livello mondiale che dell’UE".

 

Comments are closed.