ECONOMIA. Trichet (BCE): “Vigilanza più rigorosa, i Governi si prendano le responsabilità”

I Paesi dell’area euro devono prendersi le proprie responsabilità rispetto alla moneta comune. Linea dura dalla Banca Centrale Europea per il futuro dell’euro. Il Presidente della BCE, Jean Claude Trichet, è intervenuto all’incontro con i vertici della CSU (Unione Cristiano-Sociale) in Baviera sul tema "Unione economica e monetaria: cosa abbiamo raggiunto e cosa dobbiamo fare".

Trichet ha annunciato che è ora di rafforzare il codice di condotta per i governi nazionali, in particolare il Patto di Stabilità e di Crescita. Sotto il monitoraggio di una struttura di vigilanza rigorosa e credibile, gli Stati membri devono avere come obiettivi "il consolidamento di bilancio e le misure per rafforzare il potenziale di crescita delle nostre economie". Per percorrere questa strada sono indispensabili 3 elementi: scadenze "più brevi" per le procedure di infrazione per deficit eccessivo, applicazione "quasi automatica delle sanzioni" e obiettivi "ambiziosi" per la riduzione dei debiti pubblici al tetto del 60% del Pil. Riferendosi ai Paesi che non rispettano i vincoli del Patto di Stabilità e di Crescita, Trichet ha detto: "Dovremo essere inflessibili nell’applicazione delle sanzioni se le regole vengono violate".

Comments are closed.