ECONOMIA. Ue: Tassi restano stabili, ma la Bce lascia intravedere nuovi rialzi

Al termine della riunione di oggi la Bce, Banca centrale europea, ha deciso di non intervenire sui tassi di interesse, che sono quindi confermati al 3%, livello cui erano saliti all’inizio del mese, in occasione del precedente incontro. Per mantenere la stabilità dei prezzi, il presidente della Bce, Jean-Claude Trichet, ha detto che resta essenziale una stretta vigilanza e che i tassi di interesse sono ancora a un livello basso.

Trichet ha dichiarato, comunque, che se la crescita economica continuerà saranno necessari ulteriori rialzi dei tassi di interesse. Anche alla luce di ciò, nel 2006 la Bce prevede che il Pil in Europa crescerà tra il 2,3% e il 2,8%. Nel 2007 tra l’1,6% e il 2,6%.

Comments are closed.