ECONOMIA. Ue boccia sussidi spagnoli a Chupa Chups

BRUXELLES. La Commissione europea ha bocciato i sussidi concessi dalla Spagna nel 2003 alla società spagnola Chupa Chups, controllata dal luglio dell’anno scorso dall’italiana Perfetti Van Melle. Madrid aveva autorizzato sussidi per un totale di 900mila euro, ma ha successivamente indicato che solo 100mila euro sono stati pagati e La Chupa Chups, si legge in un comunicato, dovrà ora restituire alle autorità spagnole la cifra pagata.

La Commissione europea aveva avviato un’indagine approfondita sugli aiuti di Stato concessi alla Chupa Chups nel gennaio del 2006 in seguito ad un esposto ricevuto nell’aprile del 2005 da un concorrente della società. In seguito all’indagine, si legge nella nota, Bruxelles ha stabilito che ”la maggioranza” delle misure erano compatibili con il regolamento comunitario sugli aiuti di Stato (articolo 87 del Trattato). Allo stesso tempo, Bruxelles ha approvato un prestito per 35 milioni di euro concesso alla società sempre nel 2003 dalla Regione Catalogna, concesso dall’ente ‘Instituto Catalan de Finanzas’ (Icf).

 

 

Comments are closed.