EDITORIALE. Culattoni e puttane, di A. Longo

Alla fine hanno vinto quelli per cui gli omosessuali sono dei "culattoni" e le lesbiche delle "puttane". La proposta di legge che puniva il reato di omofobia è stata affossata alla Camera, dalla maggioranza che ha approvato una pregiudiziale di incostituzionalità proposta dall’Udc, dopo che l’opposizione aveva rintuzzato l’ennesimo tentativo di rinvio in commissione.

La proposta introduceva l’aggravante della discriminazione sessuale per le aggressioni personali. Dopo i ripetuti episodi di violenza contro coppie gay che si sono susseguiti a Roma e in altre città negli ultimi mesi, sembrava scontato che la nuova norma sarebbe stata approvata a larga maggioranza. Ma Lega, Pdl e Udc con motivazioni varie si sono opposte. Questa scelta è scandalosa. Non c’entrano niente le divergenze politiche. Si tratta del diritto fondamentale alla libertà sessuale e del rifiuto di ogni discriminazione, come garantisce la Costituzione. Adesso sappiamo a chi addebitare la responsabilità morale dei futuri atti di violenza.

Comments are closed.