EDITORIALE. “Ma Bertolaso è un uomo d’onore”, di A. Longo

Nel "Giulio Cesare" di Shakespeare, Antonio fa uno straordinario discorso alla folla, elencando le presunte colpe del grande personaggio, per le quali i congiurati guidati da Bruto lo hanno accoltellato e ucciso, e intercala sempre la frase:" Ma Bruto è un uomo d’onore!". Questa affermazione è un raffinato artificio retorico, che apparentemente dà forza alle accuse, ma in realtà le smonta e le rivolta contro chi le ha formulate.

Dopo anni e anni di successi, ottenuti affrontando con piglio manageriale ed efficienza situazioni di emergenza e degrado come nel caso dei rifiuti in Campania, o tragedie come i terremoti, o eventi straordinari come il G8 prima a La Maddalena e poi a L’Aquila, oggi Bertolaso è stato colpito, atterrato, ferito pesantemente da accuse formulate per corruzione negli appalti di vari interventi. Alcuni suoi collaboratori sono stati arrestati, gli uffici della Protezione civile perquisiti.

Siamo garantisti verso tutti e naturalmente non possiamo dimenticare i meriti che Bertolaso si è guadagnato risolvendo tanti problemi. Ma si aveva l’impressione da tempo che questi successi gli avessero "dato alla testa". Come valutare altrimenti quella sparata di accuse agli americani quando è andato ad Haiti, che hanno provocato un incidente diplomatico? O la proposta di creare una Protezione civile SpA , svincolata da controlli dai controlli della Corte dei conti e del Parlamento?

In questi anni Bertolaso ha sempre operato saltando tutte le procedure (certo farraginose) della contabilità di stato e dei controlli amministrativi. Gli appalti venivano assegnati senza gara, con procedure dirette, non sindacabili da altri organi della Pubblica Amministrazione. In nome dell’efficienza e della rapidità, si spendeva il 20-30% più del costo di mercato. A denunciarlo non solo l’opposizione ma il presidente dei costruttori, per via degli appalti assegnati sempre ai soliti noti.

Intanto le opere costruite per il G8 a La Maddalena, costate più di 300 milioni, sono lì, cattedrali nel deserto, incompiute e in degrado. Tranne un Centro velico appaltato alla presidente della Confindustria per 40 anni praticamente gratis… Vedremo come andrà avanti questa inchiesta. E vedremo cosa farà in futuro il capo della protezione civile, le cui dimissioni sono già state respinte dal presidente del consiglio.

Perché Bertolaso è un uomo d’onore…

di Antonio Longo

Comments are closed.