ELEZIONI. Europee, cittadini Ue possono votare in Italia presentando domanda al Comune di residenza

I cittadini dell’Unione europea residenti in Italia possono votare alle elezioni europee presentando domanda al sindaco del Comune di residenza anche se non hanno la cittadinanza italiana. È quanto comunica il Ministero dell’Interno precisando che i cittadini della Ue residenti nel nostro paese, compresi i cittadini dei paesi di recente adesione, possono votare in occasione delle elezioni dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia, che si svolgeranno a giugno.

I cittadini che risiedono in Italia e rientrano nell’elettorato attivo e passivo alle elezioni del Parlamento europeo possono esercitare il loro diritto di voto presentando domanda al sindaco della città di residenza. La richiesta di iscrizione nell’apposita lista aggiunta, istituita presso il comune, deve pervenire entro il 9 marzo 2009. I cittadini europei già iscritti per precedenti elezioni possono votare nello stesso comune senza presentare una nuova istanza.

I modelli per la presentazione della domanda sono contenuti nella circolare della Direzione centrale dei servizi elettorali n. 2 del 22 gennaio 2009.

Comments are closed.