ELEZIONI. Vince il PdL. Flop dell’ Unione Democratica per i Consumatori

Sarà il Popolo della Libertà a governare il Paese nella prossima legislatura con un 37,3% alla Camera dei Deputati e un 38,1% al Senato. La coalizione, che vede accanto a Berlusconi la Lega Nord e il Movimento per l’autonomia, ha raggiunto il 46,8% alla Camera e il 47,3% al Senato. Storica la posizione della Lega con oltre l’8% in entrambe le Camere.

Soddisfatto Berlusconi ha detto: "Sento una grande responsabilità perchè quelli che abbiamo davanti saranno mesi e anni difficili che richiederanno una prova di governo di straordinaria forza e capacità riformatrice. Lavorerò con grande impegno mettendo a frutto la mia esperienza per i prossimi 5 anni, che saranno decisivi per l’ammodernamento del paese".

"Grazie a tutte le elettrici e gli elettori che hanno dato fiducia alla sfida nuova del Partito Democratico. E’ importante che queste elezioni si siano svolte con un alto numero di votanti. Abbiamo migliorato il risultato dell’Ulivo nel 2006 sia al Senato sia alla Camera, dove ci ha premiato maggiormente il voto dei giovani". Questo invece il commento di Walter Veltroni che vede sconfitta la sua coalizione (Pd e Italia dei Valori) in queste elezioni del 2008 con un 37,5% alla Camera e un 38% al Senato.

L’Udc di Pierferdinando Casini ha invece conquistato 36 seggi alla Camera e 3 al Senato con un 5,6% di voti.

Un flop è stata la candidatura dell’Unione Democratica per i Consumatori che in entrambe le Camere non ha raggiunto la soglia di sbarramento. Alla Camera il partito di Bruno De Vita ha ottenuto 91.486 raggiungendo lo 0,250%. Al Senato invece lo 0,237 % per un totale di 77.725.

Comments are closed.