EMERGENZA INCENDI. In arrivo al Centro Sud 130 Forestali. Da marzo operativi altri 166 agenti

Sono giorni di emergenza per i roghi che stanno devastando l’Italia. Per fronteggiare la situazione, e assicurare una copertura maggiore nelle regioni più colpite dalle fiamme, l’Ispettorato Generale del Corpo forestale dello Stato ha disposto l’immediato invio di 130 Forestali al Centro Sud. Il contingente proviene dal Nord Italia e verrà dispiegato nelle aree devastate dagli incendi più estesi, come il Parco nazionale del Pollino.

"Inviare uomini al Sud – ha commentato il ministro per le Politiche agricole alimentari e forestali Paolo De Castro – è uno sforzo importante per il Corpo Forestale dello Stato che, ricordiamo, può contare su non più di ottomila agenti, costantemente all’opera sull’intero territorio nazionale per combattere l’emergenza incendi". Il Ministro ha dichiarato di voler assicurare più stanziamenti e ha ricordato che "nella finanziaria 2007 sono state previste risorse per dieci milioni di euro costanti nel tempo destinati alle spese di funzionamento del Corpo e l’assunzione di 166 nuovi forestali da immettere in organico". Gli agenti stanno completando il corso di formazione e diventeranno operativi dal marzo prossimo presso i Coordinamenti Territoriali per l’Ambiente, le strutture della Forestale preposte alla sorveglianza dei parchi nazionali. "Ci impegneremo – ha detto De Castro – perché ulteriori appositi stanziamenti di bilancio siano predisposti con la prossima legge finanziaria, per ottenere le risorse necessarie al potenziamento delle strutture operative del Corpo e in prospettiva procedere a un adeguamento degli organici. In questi giorni di emergenza vanno ottimizzati e coordinati gli sforzi centrali con quelli a livello regionale. Occorre massima sinergia di intervento tra le varie forze impegnate nella lotta agli incendi. Inoltre, più che mai preziosa è la collaborazione di tutti i cittadini affinché si giunga all’individuazione dei responsabili dei roghi".

Comments are closed.