ENERGIA. AEEG: elettricità, maggior coordinamento fra Paesi europei

Elettricità, si va verso un maggior coordinamento fra gestori delle rete elettriche nel Centro-Sud Europa e dunque verso più efficienza e sicurezza. È quanto ha comunicato oggi in una nota stampa l’Autorità per l’energia elettrica e il gas: "Per la prima volta nella storia del mercato elettrico del Centro-Sud Europa, il gestore della rete elettrica in Italia (Terna S.p.a.) e gli analoghi operatori dei Paesi interconnessi (Francia, Svizzera, Austria, Slovenia e Grecia) hanno assegnato la capacità di trasporto transfrontaliera annuale in modo completamente congiunto – scrive l’Autorità – Questo migliore coordinamento tra gestori delle reti elettriche, reso possibile da preliminari accordi fra le Autorità di regolazione nazionali della regione europea interessata, permetterà un miglior utilizzo della complessiva rete di interconnessione internazionale a beneficio della sicurezza del sistema elettrico, degli scambi commerciali ed in definitiva dei consumatori".

L’armonizzazione delle regole che prevedono l’assegnazione congiunta di diritti transfrontalieri di lungo e breve periodo per i Paesi interconnessi, compresa la Svizzera, è frutto dell’Iniziativa Regionale Centro-Sud Europa dell’ERGEG (European Regulatory Group for Electricity and Gas).

L’obiettivo è quello di integrare i singoli mercati elettrici verso un "market coupling", ovvero l’integrazione avanzata dei mercati elettrici, che permetterà di distribuire in modo efficiente la capacità di trasporto. E l’Autorità promette di intensificare il proprio impegno : "Forte dei buoni risultati conseguiti per il 2008" – ha sottolineato il Presidente Alessandro Ortis – "l’Autorità intensificherà il proprio impegno, anche nell’ambito dell’Iniziativa Regionale Centro-Sud Europa dell’ERGEG, finalizzato a promuovere il superamento di persistenti congestioni transfrontaliere, l’urgente sviluppo di linee elettriche di connessione fra i Paesi interessati e ad accrescere l’efficienza nell’utilizzo della capacità di interconnessione via via disponibile. Ciò introducendo anche un crescente coordinamento tra i gestori, nell’assegnazione di diritti di trasporto, nonché l’adozione di regole di assegnazione sempre più efficaci e armonizzate su tutte le frontiere".

Comments are closed.