ENERGIA. Adiconsum: sì a investimenti di Terna ma regolamentazione dell’Aeeg

Adiconsum dice sì all’investimento di Terna per valorizzare le rinnovabili nel Mezzogiorno e chiede che i progetti di investimento in generale vengano regolati dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas. Nei giorni scorsi, il gruppo ha presentato piani d’investimento che prevedono finanziamenti per circa 7,5 miliardi di euro per i prossimi dieci anni.

Ricorda Adiconsum che l’Italia si è impegnata con l’Europa a realizzare una riduzione delle emissioni di CO2 investendo sulle rinnovabili, alle quali "sono stati recentemente rinnovati gli incentivi, incentivi che comportano un costo sulla bolletta degli utenti".

"Proprio per questo, essendo i cittadini a pagare – dichiara Pietro Giordano, segretario generale vicario di Adiconsum – tutti gli interventi rivolti a valorizzare gli investimenti sulle FER devono essere incoraggiati, soprattutto quando questi prevedono stazioni di pompaggio per sfruttare cadute d’acqua nei momenti di punta della richiesta di energia o sistemi di stoccaggio. Tutto ciò infatti può portare ad un uso più razionale dell’energia e portare ad un contenimento delle tariffe". Adiconsum ritiene però che questi provvedimenti debbano essere regolati dall’Autorità per l’Energia elettrica e il gas.

Comments are closed.