ENERGIA. Al via la Confederazione mondiale delle Autorità

Al via la Confederazione mondiale delle Authority dell’energia con l’obiettivo di "rafforzare la collaborazione, il coordinamento e la cooperazione internazionale nel settore dell’energia per tutelare sempre meglio i consumatori, migliorando continuamente sicurezza, qualità ed economicità dei servizi, in un contesto rispettoso dell’ambiente". È quanto comunica una nota dell’Autorità per l’energia italiana che annuncia la costituzione della Confederazione mondiale dei Regolatori dell’energia (International Confederation of Energy Regulation, ICER). Presidente dell’ICER è stato eletto Lord Mogg, già Presidente dell’Associazione dei Regolatori Europei (CEER), e il Presidente italiano Ortis è stato confermato Presidente dell’International Energy Regulation Network (IERN) che costituirà, in Italia, la base operativa della stessa Confederazione mondiale.

Come primo atto, la Confederazione ha approvato una dichiarazione unitaria (con otto concrete proposte d’azione) in tema di "sviluppo sostenibile", come contributo per l’imminente Conferenza delle Nazioni Unite sul "clima" che si terrà in dicembre a Copenhagen. "La cooperazione fra i Regolatori dell’energia va intensificata per offrire quadri regolatori sempre più trasparenti, affidabili ed armonizzati internazionalmente – ha dichiarato il Presidente dell’Autorità per l’energia italiana, Alessandro Ortis – sarà così possibile promuovere meglio: gli investimenti per lo sviluppo infrastrutturale (particolarmente preziosi nell’accelerare il superamento dell’attuale crisi internazionale); l’efficienza dei mercati; la competitività e la sostenibilità dei sistemi e dei servizi energetici, a finale beneficio dei consumatori".

Comments are closed.