ENERGIA. Al via prima Conferenza di diritto dell’energia: il tema è il nucleare

E’ partita oggi la prima Conferenza annuale di diritto dell’energia, promossa dal Gestore dei Servizi Energetici e dall’Università di Roma Tre, con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico. L’iniziativa, che si svolge oggi e domani a Roma, è un’occasione di incontro tra operatori ed esperti del settore energetico ed è finalizzata a promuovere lo studio degli aspetti di maggiore rilevanza di carattere internazionale. Si svolgerà ogni anno e toccherà i temi giuridici e regolatori del mondo dell’energia in ogni suo aspetto, passando in rassegna tutte le fonti, da quelle rinnovabili a quelle tradizionali fossili.

Quest’anno la Conferenza è dedicata all’energia nucleare. "Il ritorno al nucleare non può avvenire senza il coinvolgimento delle Comunità locali; in questo senso la legge Sviluppo del luglio scorso, opportunamente prevede un percorso di negoziazione con il territorio per la localizzazione degli impianti e le compensazioni locali". Lo ha dichiarato Nando Pasquali, amministratore delegato del Gestore dei Servizi Energetici, aprendo la Conferenza. "L’obiettivo del Paese – ha continuato Pasquali – è il riequilibrio del sistema elettrico con un mix produttivo di: 25% di rinnovabili, 25% di nucleare e il restante 50% di fonti fossili. La percentuale di rinnovabili e nucleare in questo mix si equivale ed entrambe le fonti contribuiranno in ugual misura al raggiungimento degli obiettivi imposti dall’Unione Europea in tema di riduzione di gas climalteranti e a garantire la sicurezza e l’economicità degli approvvigionamenti energetici".

Comments are closed.