ENERGIA. Appello di CODICI contro gli aumenti dell’Iva sulle bollette dei cittadini

A giugno di quest’anno l’Agenzia delle Entrate ha espresso un parere decretando come sia da attribuire ai contratti di erogazione di energia elettrica una percentuale Iva del 20% a meno che non si riceva energia elettrica da fonti rinnovabili. In passato la regola prevedeva "per tutti gli utenti domestici Iva al 10%." Questo parere, pur non essendo vincolante, apre la strada alla concreta possibilità di nuovi e indiscriminati aumenti sulle bollette dell’energia elettrica, permettendo alle aziende erogatrici del servizio di applicare, da oggi in poi, l’Iva al 20% anche sui contratti domestici a scapito degli utenti.

"Un aumento arbitrario della percentuale dell’Iva sulle bollette dei cittadini", commenta il Segretario Nazionale di Codici Ivano Giacomelli "è davvero inaccettabile". Pertanto il Codici invita tutti i consumatori che dovessero rilevare delle anomalie sugli importi delle bollette, e in particolare sull’Iva al 20%, di rivolgersi agli sportelli dell’associazione".

Comments are closed.