ENERGIA. Autorità e Finanza potenziano controlli sul “pronto intervento gas”

L’Autorità per l’energia elettrica e il gas e la Guardia di Finanza lanciano la nuova campagna di "pronto intervento gas" per potenziare i controlli e prevenire incidenti. Ci saranno telefonate a campione e a sorpresa, e sopralluoghi presso le aziende di distribuzione gas, per verificare il buon funzionamento dei servizi di pronto intervento, fondamentali per garantire la sicurezza. È la nuova campagna lanciata dall’AEEG insieme alle Unità speciali della Guardia di Finanza.

"In particolare, – informa una nota dell’Autorità – le chiamate telefoniche a "campione" serviranno per verificare la corretta applicazione da parte delle imprese delle disposizioni fissate dall’Autorità a tutela dei clienti finali; ad esempio, l’obbligo di garantire il funzionamento continuativo del servizio sette giorni su sette e su tutte le 24 ore, di mettere a disposizione personale qualificato e di assicurare l’arrivo tempestivo della squadra di tecnici sul luogo di chiamata. Ogni impresa distributrice deve mettere a disposizione uno o più recapiti telefonici con linea fissa dedicati esclusivamente al servizio di pronto intervento, con passaggio diretto a un operatore senza necessità di chiamare altri numeri. Il numero telefonico di pronto intervento deve essere gratuito e reperibile sulla bolletta inviata al cliente finale e sul sito Internet dell’impresa distributrice".

Comments are closed.