ENERGIA. Autorità: da gennaio nuova tariffa e progetti pilota per ricaricare auto elettriche

Dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas arrivano una nuova tariffa per la ricarica delle automobili elettriche e alcune agevolazioni per la realizzazione di sei progetti pilota per ricaricare le auto. Come informa l’Autorità in una nota stampa, "entra in vigore da gennaio una nuova tariffa di rete riservata alla ricarica delle auto elettriche nei centri urbani ed in altri luoghi aperti al pubblico. Lo ha stabilito l’Autorità per l’energia che ha introdotto nuove regole a sostegno dello sviluppo di infrastrutture di ricarica a pagamento dei veicoli elettrici e previsto anche semplificazioni ed agevolazioni per la realizzazione di alcuni progetti mirati di sperimentazione che verranno selezionati entro il 30 aprile".

Le novità sono contenute in un provvedimento (delibera ARG/elt 242/10) che delinea, in particolare, una nuova tariffa, in vigore dal 1° gennaio, per i servizi di rete destinati alla ricarica pubblica delle auto elettriche e stabilisce regole semplificate per la sperimentazione degli stessi servizi e criteri concorrenziali per la selezione di sei progetti pilota per la ricarica pubblica.

I prezzi dell’energia elettrica, anche per i veicoli elettrici, saranno frutto del confronto tra le diverse offerte in concorrenza sul mercato liberalizzato. "Dopo il provvedimento che ha consentito di eliminare i vincoli normativi all’installazione di un secondo contatore per le ricariche private presso le utenze domestiche, la nuova delibera faciliterà anche soluzioni per le ricariche in luoghi aperti al pubblico – ha detto il presidente dell’Autorità Alessandro Ortis – L’insieme dei due provvedimenti rappresenta un ulteriore, deciso contributo allo sviluppo della mobilità elettrica".

I progetti pilota verranno selezionati entro il 30 aprile prossimo sulla base della bontà delle tecnologie e della loro valenza in termini di efficienza del servizio, ottimale utilizzo delle infrastrutture di ricarica e facilitazione della concorrenza.

Comments are closed.