ENERGIA. Avvocato Ue: la direttiva comunitaria ammette norma nazionale che fissa i prezzi del gas

Dal 1° luglio 2007 nell’Unione Europea sono stati liberalizzati i prezzi dell’energia elettrica e del gas. Poiché in Italia c’è una tendenza al rialzo del prezzo dei prodotti petroliferi l’Autorità per l’energia elettrica e per il gas (AEEG) ha prolungato il suo potere di fissare i prezzi di riferimento anche successivamente al 1° luglio 2007.

Ma alcune imprese che operano nel mercato italiano del metano, in particolare la Federutility, l’Assogas, la Libarna Gas spa, la Collino Commercio spa, la Sadori gas spa, l’Egea Commerciale, la E.On Vendita srl e la Sorgenia spa hanno proposto dinanzi al TAR Lombardia 5 ricorsi contro il provvedimento n. 79/07, con cui l’AEEG ha fissato i criteri di aggiornamento.

Le aziende affermano che per tutelare tutti i clienti il prezzo del metano doveva essere determinato dal solo gioco della domanda e dell’offerta, senza interventi da parte delle autorità pubbliche. Dunque, secondo loro, i "prezzi di riferimento" oltre il secondo trimestre del 2007 ledono il diritto comunitario.

L’avvocato generale dell’Ue, Ruiz Jarabo Colomer, chiamando in causa la Corte di Giustizia Ue, ha specificato che la direttiva comunitaria in questione "ammette una norma nazionale che, tenuto conto della particolare situazione di un mercato, ancora caratterizzato dalla mancanza di condizioni di "concorrenza effettiva", ammetta la determinazione in via amministrativa del prezzo di riferimento del gas naturale, da indicarsi obbligatoriamente tra le offerte commerciali ai clienti domestici".

La norma nazionale deve comunque:

  • orientarsi verso un interesse economico generale (necessità di mantenere i prezzi ad un livello ragionevole);
  • superare il cosiddetto "test di proporzionalità" relativamente al tempo in cui resterà in vigore, al suo contenuto ed ai suoi destinatari;
  • non alterare in modo sostanziale il funzionamento del mercato interno; e
  • non creare discriminazioni fra gli operatori del settore.

 

Comments are closed.