ENERGIA. Black out, Confcommercio diffida Enel

Una indagine conoscitiva per quantificare i danni economici che i ripetuti black out dei giorni scorsi hanno causato agli imprenditori del settore dell’alimentazione ed un ricorso all’Authority per accertare illeciti nel comportamento dell’Enel ed, eventualmente, richiedere sanzioni. Lo chiede la Confcommercio che ha già dato mandato all’avvocato Alessandro Palmigiano di preparare "un atto di diffida nei confronti dell’Enel che potrebbe essere chiamata a risarcire i danni che l’interruzione di erogazione di energia elettrica, avvenuta a singhiozzo e per più volte nell’intera città, ha causato alle imprese del settore dell’alimentazione, costrette a disfarsi di enormi quantitativi di merci deperibili".

Comments are closed.