ENERGIA. Black out in Sicilia, il commento di MDC Palermo

"Disagio ed incompetenza si stanno manifestando nella gestione di una emergenza annunciata da più parti e mai tenuta nella dovuta considerazione. La mancanza di un piano energetico comunale atto ad affrontare stati di emergenzialità, dimostra ancora una volta la disattenzione di questa Amministrazione verso i problemi e le garanzie dovute all’intera cittadinanza". E’ quanto si legge in una nota del Movimento Difesa del Cittadino di Palermo in merito ai black out che in questi giorni stanno interessando la Regione Siciliana e il suo capoluogo.

"Privati cittadini, imprese, attività commerciali, fasce sociali a rischio, tutti costretti a subire l’incompetenza di un sistema di distribuzione razionale che quasi con una logica del "mal comune mezzo gaudio"tamponando, nell’emergenza, con metodologie a macchia di leopardo realizzando così lo scompenso dell’intero sistema, ha messo in ginocchio l’intera città", sottolinea l’associazione. Il Movimento Difesa del Cittadino rappresenta la propria disponibilità, attraverso i propri legali a tutelare gli interessi della collettività che si trova a pagare prezzi eccessivi per la mancata programmazione di interventi procedurali che potevano essere avviati da quando è stata rappresentato un potenziale rischio di Black-Out a causa delle condizioni meteo climatiche che sempre di più colpiranno il sistema e l’organizzazione della vivibilità urbana.

Comments are closed.