ENERGIA. CODICI, Enel non applica autolettura sulle bollette. Intervenga l’AEEG

"Ancora cittadini vessati da bollette salate e gonfiate. Questa volta spetta, loro malgrado, agli utenti dell’Enel". La denuncia arriva dal CODICI, secondo cui l’Enel starebbe continuando "ad applicare letture presunte, nonostante le utenze dei cittadini siano dotate di un contatore elettronico teleletto". Dunque l’importo della fattura sarà "drogato ed in esubero rispetto al corrispettivo che i cittadini pagherebbero facendo riferimento, come di diritto, all’importo determinato dalla sola telelettura".

Senza l’autolettura l’Enel applica una lettura presunta dal giorno in cui le viene comunicato il dato, al giorno in cui viene emessa la fattura. "L’importo eccedente è poi restituito agli utenti nel giro di due o tre mesi ma, purtroppo, questo non sempre accade andando a gravare pesantemente sulle tasche dei cittadini". Il CODICI chiede quindi l’urgente intervento dell’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas affinchè, facendo chiarezza sulla questione, possa definire in maniera congrua il comportamento poco corretto di Enel.

Comments are closed.