ENERGIA. Coldiretti: giovani poco consapevoli scarsità risorsa

Solo la metà dei giovani spegne sempre la luce quando esce dalla stanza mentre appena poco più di un terzo non usa mai al massimo l’aria condizionata e uno su quattro programma sempre il proprio personal computer per risparmiare energia. E’ quanto emerge dalla prima indagine sulla percezione del problema dell’energia negli stili di vita quotidiani dei giovani divulgata dal coordinamento Coldiretti Donne-Impresa

L’indagine descrittiva svolta su un campione di 4627 studenti delle scuole secondarie, fotografa i comportamenti quotidiani dei giovani nell’uso dell’acqua, dell’energia nell’alimentazione, ma anche il livello di conoscenza e il grado di sensibilità nei confronti dei cambiamenti climatici. Dall’indagine emerge che solo il 20 per cento degli intervistati riduce sempre la durata della doccia, il 40 per cento spegne sempre la televisione dopo averla guardata e appena il 26 per cento di quelli che dispongono di un motorino evita sempre di fare accelerazioni improvvise che fanno impennare i consumi.

Poco rassicuranti anche i dati che riguardano la vita dei ragazzi fuori dalle mura domestiche: il 71 per cento dei giovani studenti, infatti, non usa mai o quasi mai la bicicletta, anche se i mezzi pubblici battono nettamente il motorino con il 59 per cento che li utilizza tutti i giorni rispetto al 28 per cento. Qualche dato più rassicurante viene, invece, dall’analisi dei comportamenti a tavola con il 72 per cento dei giovani che dichiara di mangiare di preferenza prodotti alimentari stagionali, che non dovendo essere trasportati per lunghe distanze consumano meno energia, ma il dato appare ridimensionato dal fatto che il 41 per cento non sta mai attento alla provenienza del cibo indicato in etichetta.

Comments are closed.