ENERGIA. Commissione Ue partecipa al seminario sulle nuove sfide energetiche

La Commissione europea e il Consiglio mondiale dell’energia hanno partecipato oggi ad un seminario congiunto che ha toccato una serie di temi sulle nuove sfide energetiche. Nell’ambito di una riflessione che mira a garantire la sostenibilità dell’energia, si è discusso della vulnerabilità dell’approvvigionamento energetico europeo e delle nuove tecnologie.

"La sicurezza dell’approvvigionamento energetico e la sostenibilità vanno di pari passo – ha dichiarato Piebalgs, membro della Commissione responsabile dell’energia – e costituiscono due delle priorità dell’UE in materia di energia. Ma per rispondere a queste sfide noi dobbiamo conoscere bene le nostre debolezze e stabilire dei legami stretti con i nostri partner energetici, e soprattutto investire da oggi nelle tecnologie energetiche di domani".

Il Consiglio mondiale dell’energia ha appena stilato un rapporto sulla vulnerabilità dell’Europa rispetto alle crisi energetiche. Il rapporto valuta in che misura l’Europa è equipaggiata di fronte a queste sfide. Le autorità politiche europee devono promuovere l’efficacia energetica e i mercati delle energie rinnovabili, diversificare le energie utilizzate, inserire il nucleare nel dibattito politico e pubblico, adottare, per quanto riguarda le nuove tecnologie, politiche di ricerca e di sviluppo coerenti e integrate e, soprattutto, rafforzare la cooperazione europea.

La seconda parte del seminario è stata dedicata ad uno scambio di punti di vista sul Piano strategico europeo per le tecnologie energetiche, adottato dalla Commissione europea a novembre 2007. In molti punti questo piano assicura la transizione dell’Europa verso un sistema energetico sostenibile e altamente efficace. Vengono menzionate tutte le attività necessarie ad andare in questa direzione: lo sviluppo di biocarburanti di seconda generazione, lo stoccaggio del carbonio e il miglioramento della competitività dell’elettricità fotovoltaica.

Nel 2009 verrà organizzato un sommet europeo sulle tecnologie energetiche che valuterà i progressi compiuti.

Comments are closed.