ENERGIA. Confcommercio: “Nel 2009 risparmi per imprese e famiglie”

Se il prezzo del petrolio si mantiene costante sui livelli di gennaio e si riducono le quotazioni internazionali, il 2009 potrebbe portare risparmi per imprese e famiglie nel settore dell’energia: 19,6 miliardi di euro per le imprese e 6,74 miliardi di euro per le famiglie. È quanto ha detto ieri il responsabile dell’Ufficio studi di Confcommercio, Mariano Bella, in audizione in commissione Industria del Senato nell’ambito dell’indagine conoscitiva sui prezzi dei prodotti petroliferi e sui loro effetti sull’economia.

"Il risparmio per le famiglie – ha affermato Bella – implicherebbe un giovamento di minori spese obbligate, per i diversi tipi di energia consumata, pari a 280 euro per singolo nucleo". Se nel 2009 i consumi delle famiglie restano uguali rispetto al 2008, si produrrebbe un risparmio di 640 milioni di euro per l’elettricità e di 800 milioni di euro per il gas. Per la Confcommercio "è necessario, ad ogni modo, un maggiore impegno nella direzione di rendere completo ed efficace il processo di liberalizzazione del settore della distribuzione dei prodotti energetici, soprattutto in materia di gas".

Comments are closed.