ENERGIA. Consumi presunti, Antitrust sanzione Enel Energia

L’Antitrust ha comminato a Enel Energia Spa una sanzione amministrativa pecuniaria di 90 mila euro per pratiche commerciali scorrette. In particolare l’Autorità ha contestato alla Società il fatto di non aver eseguito la lettura dei gruppi di misura nonchè nell’aver emesso alcune erronee, nonchè esorbitanti, fatturazioni presuntive in ordine a consumi di gas, stimate in base a criteri non precisati. I consumatori lamentano altresì che nonostante abbiano più volte sollecitato e reclamato la verifica dei gruppi di misura, Enel Energia Spa non ha provveduto ad effettuali e anche nel caso in cui vi abbia provveduto, ha dichiarato il loro perfetto funzionamento.

Enel Energia Spa ha dunque preteso il pagamento anticipato di somme per consumi non effettuati, non precisando in alcun modo la modalità e i tempi di restituzione di tali cifre e peraltro in alcuni casi non consentendo ai consumatori di rateizzare le cifre richieste.

Secondo l’Antitrust questo comportamento perpetrato da Enel Energia Spa a danni di molti utenti di fatto viola gli articoli 20, 21, 22, 24 e 25 del Codice del Consumo in quanto la pratica descritta appare contraria alla diligenza professionale ed idonea a limitare considerevolmente o addirittura escludere la libertà di scelta o di comportamento del consumatore e ad indurlo ad assumere una decisione commerciale che altrimenti non avrebbe preso.

Comments are closed.