ENERGIA. Delibera Authority su divieto di traslazione, le perplessità dell’Unione Petrolifera

Si dice sorpresa l’Unione Petrolifera della delibera con cui l’Autorità per l’Energia ha disposto misure urgenti in materia di vigilanza sul rispetto del divieto di traslazione della maggiorazione di imposta prevista dal DL 112/08 per il settore energetico. "Si estendono di fatto le competenze dell’Autorità anche a settori ormai liberalizzati come quello petrolifero e al di fuori dell’ambito di pertinenza dell’Autorità stessa – commenta l’UP – In attesa di capire la reale portata giuridica della delibera e la sua applicabilità al settore petrolifero, si ritiene che la stessa non possa tradursi in un controllo surrettizio dei prezzi perché, altrimenti, si configurerebbe un ritorno ad un lontano passato che, oltre ad avere prodotto danni rilevanti al Paese, non si concilia con l’attuale realtà di mercati aperti e globalizzati. Resta inoltre da capire – conclude l’Unione Petrolifera – come una tale disciplina si sposi con la normativa europea che proprio su una maggiore liberalizzazione dei mercati ha costruito tutta la sua azione.

Comments are closed.