ENERGIA. Dispositivi salva-bollette, Altroconsumo: “Una bufala”

Una "scatola magica" per risparmiare corrente. O meglio, un dispositivo che permetterebbe di alleggerire la bolletta elettrica di casa consumando meno elettricità. È quanto si vende online ma si tratta, denuncia Altroconsumo, di una "bufala": "Sono in vendita, soprattutto sul web, alcuni dispositivi che, attaccati alla presa elettrica, promettono di ridurre il consumo di corrente e quindi bollette meno care. Noi abbiamo provato G-Ner-G, ma la bolletta più leggera è rimasta un miraggio".

Il dispositivo testato, che costa 40 euro più spese di spedizione, prevede che vada inserito in una presa della corrente di casa per ridurre il consumo elettrico e dunque la bolletta. Afferma Altroconsumo: "Lo abbiamo provato collegandolo alla rete elettrica di un appartamento; abbiamo poi utilizzato un condizionatore portatile, un televisore al plasma di grande formato e un aspirapolvere. Abbiamo quindi misurato la potenza reale assorbita da questi apparecchi con e senza G-Ner-G collegato. Risultato? Nessun risparmio".

In realtà, spiega l’associazione, si tratta di un semplice condensatore che può ridurre l’intensità della corrente che scorre nei cavi ma che non influisce minimamente sul consumo di potenza "reale", ovvero quella rilevata dal contatore e che di fatto si paga in bolletta. Un dispositivo simile, ma certamente più grande, potrebbe essere utile per le aziende ma non per le utenze domestiche, conclude l’associazione.

Comments are closed.