ENERGIA. Europarlamento frena sul nucleare. Legambiente: “Passo importante nella giusta direzione”

Un freno al nucleare come fonte contro il cambiamento climatico. La Commissione industria, ricerca ed energia del Parlamento europeo ha infatti bocciato il nucleare come strumento di contrasto al mutamento climatico, bocciando un emendamento sulla necessità di piani per lo sviluppo di tutte le fonti con bassa emissione di carbonio, che poteva condurre alla promozione del nucleare. Da qui la soddisfazione di Legambiente: "E’ un passo importante nella giusta direzione – commenta il presidente Vittorio Cogliati Dezza – L’atomo non è la soluzione contro l’effetto serra e a dirlo oggi non sono gli ambientalisti ma la Commissione industria del Parlamento europeo, che con il voto odierno migliora, inoltre, sensibilmente la direttiva sulle rinnovabili proposta dalla Commissione europea". Sulle rinnovabili, sottolinea Legambiente, le novità principali riguardano una maggiore flessibilità del mercato dei certificati verdi e l’innalzamento al 45% dell’obiettivo di riduzione di emissioni di CO2 per i biocarburanti.

Comments are closed.