ENERGIA. Federconsumatori e Adusbef: Magistratura non può occuparsi della regolamentazione del gas

"La regolamentazione del mercato non può essere delegata alla magistratura". E’ quanto sostengono in una nota Federconsumatori e Adusbef che plaudono all’iniziativa dell’Autorità per l’Energia di aprire una consultazione dei soggetti interessati per una più equa rateizzazione delle bollette (come prevista dalla delibera 85/10 di giugno) senza attendere il pronunciamento del Tar della Lombardia sulla richiesta di annullamento della stessa delibera presentata da ANIGAS, ASSOGAS e dall’Eni, ed altri 11 piccoli operatori).

Allo stesso tempo le due Associazioni propongono un percorso parallelo a quello del Tar anche per la delibera (153/10) del 28 settembre impugnata da A2A, ENEL, ENI e GasPlus contestando la riduzione del prezzo del gas dell’0,50% dal 1 ottobre. "Le 4 imprese devono spiegare, senza usare termini processualistici, ai clienti attuali e potenziali, le motivazioni del loro ricorso contro la modestissima riduzione del prezzo; d’altronde le imprese ben sanno che il silenzio non paga" chiedono Federconsumatori e Adusbef.

Comments are closed.