ENERGIA. Fonti rinnovabili e biocarburanti, Commissione Ue interviene per il rispetto normativa

La Commissione Europea ha oggi avviato un procedimento legale contro otto paesi che non hanno rispettato l’obbligo vigente di adottare le misure necessarie per recepire la legislazione comunitaria sull’elettricità rinnovabile (Direttiva 2001/77/CE) nel diritto nazionale prima dell’ottobre. "L’Europa – ha commentato il Commissario dell’energia, Andris Piebgals – dovrebbe sfruttare pienamente le potenzialità offerte dalle fonti energetiche rinnovabili e potrà farlo solo con l’impegno a lungo termine a sviluppare e installare l’energia rinnovabile e il coinvolgimento attivo di tutti gli Stati membri nella promozione dell’utilizzazione delle energie verdi".

L’esecutivo ha inoltre oggi sollecitato gli Stati membri ad attuare la direttiva sui biocarburanti (Direttiva 2003/30/CE). In particolare, la Commissione ha oggi deciso di trasmettere un parere motivato alla Finlandia e una lettera di diffida alla Danimarca per aver fissato obiettivi molto inferiori al valore di riferimento del 2% indicato nella direttiva sui biocarburanti per il 2005, senza adeguate motivazioni. Una lettera di diffida è stata inviata anche al Lussemburgo per aver presentato una relazione incompleta per il 2005, mentre all’Italia è stato trasmesso un parere motivato per non aver presentato la relazione in questione.

Nel 2003 – si legge in una nota – la percentuale rappresentata dai biocarburanti nel mercato della benzina e del diesel dell’UE raggiungeva appena lo 0,6% e nel 2004 era ancora inferiore all’1%. La direttiva sui biocarburanti fissa dei valori di riferimento: il 2% per il 2005 e il 5,75% per il 2010. Gli Stati membri possono fissare propri obiettivi indicativi, ma se questi sono diversi dal valore di riferimento devono giustificare la scelta. Nei prossimi mesi la Commissione presenterà una relazione sui progressi registrati per quanto riguarda il raggiungimento del valore di riferimento fissato per il 2005 e degli obiettivi.

Comments are closed.