ENERGIA. Fornitura gas, Autorità avvia consultazione su condizioni economiche

L’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha pubblicato un Documento per la consultazione sugli "Orientamenti in materia di condizioni economiche di fornitura del gas naturale già disciplinate dalla delibera n. 248/04 a decorrere dall’1 gennaio 2005". Si avvia così una consultazione sui meccanismi per l’aggiornamento trimestrale della componente "materia prima", con l’obiettivo di superare le difficoltà riscontrate dalle imprese di vendita che di mantenere la maggiore tutela possibile a favore dei consumatori. I soggetti interessati potranno inviare le proprie osservazioni o proposte, entro il 20 marzo 2007.

Le proposte riguardano alle condizioni economiche di fornitura del gas naturale ai clienti finali a partire dall’1 gennaio 2005, nonché ai relativi conguagli e compensazioni. In particolare, l’Autorità propone due possibili orientamenti in materia di definizione delle condizioni economiche di fornitura a decorrere dall’1 gennaio 2005; entrambi si raccordano con il valore della componente materia prima stabilito dall’1 luglio 2006 (secondo l’aggiornamento del 28 giugno 2006, delibera n. 134/06).

La prima opzione consiste nel confermare, a decorrere dall’1 gennaio 2005 i valori delle condizioni economiche di fornitura effettivamente praticati al cliente finale sulla base delle delibere di aggiornamento trimestrale assunte dall’Autorità. Perciò, la prima opzione consiste nell’applicazione: per l’anno 2005, dei valori delle condizioni economiche di fornitura risultanti dall’applicazione dei criteri di indicizzazione previsti dalla delibera n. 195/02; per il primo semestre 2006, dei valori delle condizioni economiche di fornitura come aggiornanti con le delibere n. 298/05 e 63/06; a partire dall’1 luglio 2006, dei valori calcolati secondo i criteri della delibera n. 134/06.

Con la seconda opzione si propone di conseguire gli effetti economici della prima opzione attraverso una nuova formula di aggiornamento delle condizioni economiche di fornitura, da applicarsi a partire dall’1 gennaio 2005, nonché mediante l’applicazione dall’1 gennaio 2006 della riduzione del corrispettivo variabile relativo alla commercializzazione all’ingrosso, già disposta con le modalità di calcolo dell’aggiornamento delle condizioni economiche di fornitura, ai sensi della deliberazione n. 298/05. Tale obiettivo può essere raggiunto mantenendo i valori della componente materia prima stabiliti a partire dall’1 luglio 2006 (e tuttora vigenti), definiti ai sensi della delibera n. 134/06.

 

Comments are closed.