ENERGIA. Fotovoltaico, MSE: Italia ha superato 1 GigaWatt di potenza installata

L’Italia ha superato un GigaWatt di potenza fotovoltaica installata. E dunque "c’è sempre più sole nell’energia elettrica italiana". I circa 70 mila impianti certificati in esercizio, con una produzione di energia pari a 1.300 GWh su base annua, possono fornire energia elettrica a quasi 500 mila famiglie. È quanto comunica oggi il Ministero dello Sviluppo economico, sottolineando che con il primo "conto energia" sono stati promossi impianti per una potenza complessiva installata di 165 MW e con l’avvio del secondo sono stati incentivati altri 835 MW. L’Italia, rileva il MSE, considerando la potenza installata in un anno è seconda dopo la Germania.

"Dopo i risultati positivi del settore delle energie rinnovabili registrati nel 2009, questo nuovo traguardo è molto significativo per la nostra strategia energetica e, al tempo stesso, incoraggiante dal punto di vista economico ed industriale – ha detto il ministro dello Sviluppo Economico, Claudio Scajola – In un anno difficile come quello appena concluso, il settore del solare ha infatti retto bene e, anzi, ha contribuito a sostenere la ripresa".

A oggi, rileva il Ministero, tra produttori, distributori e installatori di sistemi e componenti per l’industria fotovoltaica nazionale sono attive circa 1.000 imprese, molte delle quali di nuova creazione, con un fatturato complessivo che per il 2009 è stato stimato in almeno 2,5 miliardi di euro. Ormai sono più di 20 mila le persone occupate, direttamente o indirettamente, nel settore fotovoltaico.

"L’attuazione della nuova politica energetica – ha aggiunto il ministro Scajola – sta dando inoltre un considerevole contributo all’ambiente. I dati del GSE, la holding pubblica energetica che sostiene lo sviluppo delle fonti rinnovabili attraverso l’erogazione di servizi ed incentivi per la produzione elettrica, fotografano un vero e proprio ‘boom’ del settore e rilevano che con il solo fotovoltaico si evita la produzione di 875 mila tonnellate di CO2 e si riduce il consumo di combustibili fossili di 0,23 milioni di tonn equivalente petrolio".

Comments are closed.