ENERGIA. Fotovoltaico: inaugurato a Piombino il più grande impianto della Toscana

Il più grande impianto fotovoltaico della Toscana è stato inaugurato oggi a Piombino: con una superficie di 15 mila metri quadrati di pannelli solari e una potenza di 420 kw, l’impianto produrrà 55 mila kw/h di energia elettrica pulita. I costi della struttura, circa 2,3 milioni di euro, saranno recuperati in circa dieci anni con il "Conto Energia" che premia i kw/h di energia elettrica prodotta con il sole. All’inaugurazione sono intervenuti il ministro dell’Università e della Ricerca Fabio Mussi e il ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio insieme all’assessore all’Ambiente della Regione Toscana, Mario Artusa, al Sindaco di Piombino, Gianni Anselmi e al Presidente di Unicoop Tirreno, Marco Lami. L’impianto è infatti collocato sul tetto di un grande capannone della sede di Unicoop Tirreno e consentirà di "risparmiare" l’immissione di oltre trecento tonnellate di anidride carbonica in atmosfera. "La maggioranza dei finanziamenti che chiedono le aziende alle banche – ha spiegato Pecoraro Scanio – sono soprattutto destinati a fare fonti rinnovabili. Ora dovremo fare in modo che, anche in Italia, si sviluppi il mercato di produzione dei pannelli fotovoltaici perché c’é stato un vero e proprio boom della richiesta". "Abbiamo fatto utilizzare il fondo per Kyoto costituito in Finanziaria – ha spiegato il ministro – per abbattere gli interessi bancari e consentire ai cittadini di avere mutui agevolati per ripagare l’investimento in 6-8 anni e guadagnare in quelli successivi rendendo i cittadini piccoli produttori di energia: il nostro obiettivo è che l’energia uno se la possa produrre da solo". E l’assessore all’ ambiente Marino Artusa ha promesso "incentivi alle imprese che costruiranno impianti fotovoltaici su ogni capannone industriale".

Comments are closed.