ENERGIA. Gas, Adiconsum e Federconsumatori Sardegna: a Oristano adeguamento prezzi troppo alto

Se Sardinya Gas operasse seguendo gli adeguamenti tariffari previsti dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas, i rincari sarebbero elevatissimi. E la stessa azienda, che opera in regime di monopolio, ha deciso di applicarne solo una parte. È quanto affermano Adiconsum Sardegna e Federconsumatori Sardegna che denunciano "nuovi aumenti tariffari in via retroattiva disposti dall’AEEG" a Oristano. Scrivono le associazioni in una nota stampa: "In questi giorni i cittadini di Oristano, titolari di una utenza per la fornitura del gas dalla rete cittadina, stanno ricevendo fatture con richieste di pagamento, oltre che dei consumi ordinari e dei (già contestati) conguagli per aumenti tariffari retroattivi riferiti agli anni 2006/2008, anche di fantomatici "Adeguamenti prezzi Anno 2010" autorizzati dall’AEEG".

L’AEEG, scrivono le associazioni, "con le delibere ARG/Gas 114/10 e AEG/Gas 115/10, ha deciso di approvare in via definitiva le tariffe per il gas di città per gli anni 2009 e 2010 prevedendo aumenti tariffari in via retroattiva a favore delle aziende di distribuzione. Per una di queste, la Sardinya Gas operante a Oristano, l’aumento tariffario deciso dall’AEEG risulta di livelli stratosferici, incomprensibili e non giustificati. Talmente elevati da indurre (incredibile ma vero!) la Sardinya Gas a applicarne solo una percentuale del 15%". Le due associazioni hanno annunciato che "impugneranno le delibere per chiederne l’annullamento con un ricorso gerarchico al Capo dello Stato".

Comments are closed.