ENERGIA. Gas, Autorità: migliora la sicurezza nella distribuzione

Meno dispersione e più tempestività nel pronto intervento: la sicurezza nella distribuzione del gas è migliorata negli ultimi cinque anni. E’ quanto emerge dai dati presentati dal Presidente dell’Autorità per l’energia, Alessandro Ortis, in occasione del primo Forum Sicurezza Gas. Lo riferisce l’Autorità in una nota.

In particolare, le dispersioni sono diminuite del 27%, passando da 1,24 (per migliaio di clienti) nel 2002 a 0,90 nel 2007, con un miglioramento medio annuo di oltre il 6%. In calo il numero medio nazionale di "chiamate al pronto intervento" per problemi dell’impianto di distribuzione che sono passate da 15,5 (per migliaio di clienti) nel 2002 a 13,8 nel 2007 (-11% in 5 anni).

"I positivi risultati – ha detto Ortis – ottenuti nel quinquennio 2002-2007 per effetto della regolazione introdotta nel settore, hanno consentito un sostanziale e significativo miglioramento della sicurezza. Si tratta di risultati raggiunti anche grazie a regole più severe nella registrazione delle segnalazioni e alle iniziative sviluppate; in ogni caso l’impegno della Autorità a favore della sicurezza avrà tutta la necessaria continuità".

Infine, nel periodo considerato, il numero dei controlli da parte dei distributori sulla corretta odorizzazione del gas risulta superiore al minimo obbligatorio fissato dall’Autorità, anche per effetto degli incentivi introdotti al numero dei controlli: questi sono infatti aumentati di oltre il 33% dal 2003 al 2007, passando da un numero medio di 1,38 (ogni mille clienti) nel 2003 a 1,83 controlli nel 2007.

 

Comments are closed.