ENERGIA. Gas dalla Libia, Dona (UNC): “Possibili aumenti del 7-9% sulle bollette degli italiani”

Il 22 febbraio scorso la fornitura di gas dalla Libia all’Italia attraverso il gasdotto Greenstream è stata sospesa. In merito a questo il Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), Massimiliano Dona, lancia un allarme: "Se il blocco del gas proveniente dalla Libia perdurasse fino alla fine dell’anno, ci sarebbero aumenti nelle bollette degli italiani tra il 7 e il 9% cioè tra 28 e 36 euro a famiglia – dichiara Dona – L’interruzione della fornitura del gas libico ripropone ancora una volta il tema della sicurezza energetica nel nostro Paese così come accadde nel corso della crisi tra Russia e Ucraina". "Il settore energetico – conclude il Segretario generale dell’UNC – è essenziale per la sicurezza nazionale. L’eccessiva dipendenza dell’Italia da alcuni Paesi per l’approvvigionamento di petrolio e gas deve essere progressivamente ridimensionata".

Comments are closed.