ENERGIA. Intervista Sole 24 Ore, Aldo Soldi: “Dopo i farmaci Coop punta su elettricità, gas e tlc”

Dopo i farmaci da banco la Coop punta sull’energia elettrica, sul gas e sulle telecomunicazioni.In un’intervista al Sole 24 Ore di oggi il Presidente di Ancc-Coop, Aldo Soldi, preannuncia i prossimi settori su cui il gruppo cooperativo intende investire: "Vogliamo continuare a batterci per la deregulation dei mercati, dopo i farmaci, che hanno avuto un grande successo, punteremo sui carburanti, ma soprattutto vogliamo la liberalizzazione piena delle tlc e dell’energia e ci prepariamo a investire in questa direzione".

E mentre annuncia l’arrivo a inizio 2007 dell’aspirina e degli antipiretici a marchio Coop, il Presidente Soldi comunica l’intenzione di "intervenire su tutto ciò che è sottoposto a tariffa, in maniera diretta o indiretta. I consumatori – osserva – pagano un prezzo troppo alto per una liberalizzazione apparente e in realtà nettamente incompleta".

"Per quanto riguarda l’energia, la Coop sta "preparando – spiega Aldo Soldi – la costituzione di cooperative di consumatori per l’acquisto di energia elettrica o di gas", mentre per il settore delle telecomunicazioni, aggiunge, "punta sulle opportunità offerte dalla telefonia mobile virtuale, con gli obiettivi di far scendere ulteriormente i prezzi e di promuovere la trasparenza. Al riguardo c’é un confronto avviato con Telecom Italia e prestissimo saremo in grado di annunciare ufficialmente il nostro ingresso nella telefonia".

Infine, "Coop – rivela Soldi al Sole 24 Ore – è pronta ad aprire stazioni di servizio, almeno tre, nell’arco di qualche mese, nella prima metà del 2007".

Comments are closed.