ENERGIA. L’Autorità italiana confermata alla guida dei regolatori del Mediterraneo

L’Autorità italiana per l’energia (AEEG) è stata confermata alla guida della Associazione dei Regolatori dell’energia dei Paesi del Mediterraneo (MEDREG). Si è svolta oggi a Madrid Assemblea generale dell’associazione. Soddisfazione è stata espressa dal presidente Alessandro Ortis che ha detto: "L’obiettivo di MEDREG è la promozione di un quadro normativo e regolatorio comune, stabile e armonizzato con quello dell’Unione Europea; ciò per promuovere un mercato allargato dell’energia e per contribuire a facilitare la collaborazione e lo sviluppo delle infrastrutture energetiche nel bacino del Mediterraneo", ha sottolineato il Presidente Ortis.

"Il dialogo e la cooperazione fra le Autorità di regolazione – ha aggiunto Ortis- sono componenti rilevanti per un miglior servizio ai consumatori e per rendere i rapporti tra Paesi consumatori e produttori di idrocarburi sempre più convenienti e sicuri. La nostra azione ha ora ricevuto anche l’attenzione della BEI ed il riconoscimento della Commissione Europea, che ha voluto affiancarci nel sostenere il nostro operato. Ogni iniziativa sarà ovviamente assunta e sviluppata nell’ambito degli accordi via via definiti fra i Governi interessati o dall’Unione Europea".

Durante l’assemblea è stata anche avviata una collaborazione con la Banca Europea degli Investimenti BEI. Secondo una nota l’Assemblea ha fatto il punto sullo stato di avanzamento di diversi progetti e sulle attività legate ai rapporti con le altre istituzioni e organizzazioni internazionali di settore. Con la BEI si sta valutando la possibilità di uno studio congiunto sui modelli di regolamentazione degli investimenti trans-frontalieri, che potrebbero essere finanziati dalla stessa Banca.

Comments are closed.