ENERGIA. La tv consuma troppo. Adiconsum aderisce a campagna EE-TV per etichettatura energetica

Uno standard minimo di consumo energetico per le modalità in funzionamento e in stand-by e l’obbligo di un’etichettatura energetica per tutti i nuovi televisori: perché non tutti i prodotti elettronici hanno gli stessi consumi energetici e spesso spendono troppa energia. È quanto denuncia Adiconsum rilanciando i dati di un rilevamento effettuato dal mensile AFDigitale. "I nuovi televisori, quelli al plasma o LCD, ma anche i decoder, i lettori dvd e i Personal Computer consumano troppa energia, persino quando crediamo che sono spenti – commenta Adiconsum – Un danno da 50 megawatt solo per i decoder che quando sono spenti utilizzano ben 2 centrali elettriche che lavorano giorno e notte".

Da qui l’adesione dell’associazione alla campagna informativa EE-TV "per incrementare l’efficienza energetica dei televisori attraverso l’introduzione di uno standard minimo di consumo energetico per la modalità in funzionamento e in stand-by e dell’obbligo di un’etichettatura energetica per tutti i nuovi televisori al fine di permettere ai consumatori di operare scelte più consapevoli al momento dell’acquisto". Il progetto intende sensibilizzare il consumatore finale ed è appoggiato da associazioni di consumatori europee, esperti di progettazione eco-compatibile e industrie private.

Comments are closed.