ENERGIA. MDC Liguria e Legambiente Liguria contro centrale elettrica a Imperia Barcheto

Il Movimento Difesa del Cittadino della Liguria e Legambiente Liguria si oppongono alla realizzazione di una centrale industriale a Imperia Barcheto Borgo di Oneglia e prospettano, in alternativa, la realizzazione di un impianto solare. È quanto emerge dalla lettera inviata alla responsabile dell’Ufficio VIA della Regione e alle istituzioni di Imperia, che si oppone alla installazione di un impianto di cogenerazione dell’Impresa Impe Co.1 Srl.

In particolare, le associazioni ricordano che nell’assemblea aperta al pubblico dello scorso 18 marzo tutti i cittadini presenti alla riunione hanno valutato con favore le controproposte presentate, basate sulla possibilità di generare energia elettrica con un sistema fotovoltaico a pannelli solari, e hanno espresso l’unanime opposizione all’iniziativa industriale prospettata.

Inoltre, si sottolinea nel documento, in riferimento alla classificazione acustica dell’area nella quale è prevista la centrale elettrica contestata, il livello di emissione è limitato in orario notturno a 55 db mentre dalle relazioni tecniche presentate in difesa del progetto, "la differenza in eccesso di 5 db, dichiarata sulla Relazione BioEnergon Srl, in realtà rappresenta una energia disturbante 3,20 volte il livello consentito ossia, il 320% in eccesso". Per questo le due associazioni "in appoggio alle legittime aspettative dei cittadini si rivolgono a codesto Ufficio V.I.A., affinché non venga concessa alcuna autorizzazione alla Impe-Co.1. Srl".

Comments are closed.