ENERGIA. MSE, gas a prezzi calmierati per le imprese. Adiconsum contraria

Dal Governo arrivano una serie di provvedimenti per far ripartire gli investimenti e la fiducia delle imprese industriali: fra questi, una norma per calmierare il prezzo del gas a vantaggio delle imprese e dunque l’immissione sul mercato di cinque miliardi di metri cubi di gas a prezzi allineati a quelli medi europei. L’annuncio è del Ministero dello Sviluppo Economico. Ma ancor prima della comunicazione del Governo, la previsione ha sollevato le obiezioni di Adiconsum. "No allo sconto alle grandi imprese sul prezzo del gas, pagato dalle famiglie e dalle piccole imprese", ha detto infatti il segretario generale Paolo Landi.

"Il Cipe e il Consiglio dei Ministri – ha dichiarato il Ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola – hanno adottato questa mattina una serie di decisioni molto importanti per far ripartire gli investimenti e la fiducia delle imprese e dei cittadini e intensificare l’azione di contrasto della crisi. Il Consiglio dei Ministri ha in particolare varato la detassazione per gli utili reinvestiti in macchinari industriali, il bonus per le imprese che evitano la cassa integrazione, il bonus per i lavoratori cassintegrati che decidono di avviare una propria attività, norme per l’accelerazione dei pagamenti della Pubblica amministrazione e per aumentare i sostegni alle imprese esportatrici. Sull’energia, per ampliare il mercato e ridurre i prezzi, abbiamo varato – ha proseguito Scajola – norme per sbloccare gli investimenti nelle reti elettriche e una norma importante per calmierare il prezzo del gas a vantaggio delle imprese: nel prossimo inverno 2009-2010 saranno messi sul mercato 5 miliardi di metri cubi di gas a prezzi allineati a quelli medi europei che verranno assegnati con aste non discriminatorie a utilizzatori con consumo costante di gas".

È stato inoltre approvato un regolamento sullo sportello unico per le imprese. La riunione del Cipe, che si è svolta prima del Consiglio dei Ministri, ha assegnato 300 milioni di euro per nuovi contratti di programma per investimenti produttivi nel Mezzogiorno, e ha esaminato il piano di rilancio dell’Abruzzo con l’orientamento, ha detto il Ministro, "di destinare ai poli produttivi abruzzesi fino a un quinto delle somme stanziate per la ricostruzione. La cifra precisa verrà definita in un prossimo Cipe ai primi di luglio quando saranno note le stime per la ricostruzione degli edifici".

Il provvedimento sul prezzo del gas incontra la contrarietà di Adiconsum che parla di "un provvedimento orientato teoricamente a ridurre i costi del gas" che "si tradurrebbe non solo in un provvedimento a solo vantaggio di alcune grandi imprese, ma addirittura in uno svantaggio per famiglie e piccole imprese. Peraltro, questa palese difformità di trattamento potrebbe configurarsi come lesiva della concorrenza, se non come un vero e proprio aiuto di stato concesso ad alcune imprese". Da qui l’annuncio che Adiconsum interesserà direttamente Neelie Kroes, Commissario dell’Unione Europea per la Concorrenza, "affinché venga accertata ogni eventuale violazione da parte del Governo Italiano".

Comments are closed.